Cavi Tv: quale scegliere per ridurre la suscettibilità alle interferenze?

Le TV presenti in commercio hanno molti connettori. Questi hanno la funzione di collegare dei dispositivi di varia natura alla TV. Questo collegamento permetterà alla televisione di comunicare con uno o più apparecchi autonomi. Il tipo di comunicazione più utilizzato è quello tra una televisione e una parabola o un’antenna. Basti pensare all’allaccio per il digitale terrestre o per i canali satellitari.

Tuttavia è molto importante sapere che non tutti i cavi hanno il solito potenziale e le solite qualità tecniche e specifiche.

Il cavo per collegare antenna e parabola alla TV: il cavo coassiale e le sue schermature

Il cavo più comune per collegare l’antenna o la parabola alla TV è il cavo coassiale. Questo è il comune cavo con connettore rotondo che siamo soliti utilizzare nei nostri apparecchi. È assieme al cavo di alimentazione, il cavo più importante per la nostra TV, in quanto senza di questo non sfrutteremo il nostro dispositivo elettronico al suo pieno potenziale.

Questo cavo può venire collegato direttamente ad un apparecchio comunicante, o nella rispettiva presa al muro (che a sua volta sarà comunque collegata ad un’antenna o una parabola sul tetto).

È quindi proprio grazie a questo cavo se possiamo visualizzare i nostri amati canali televisivi.

Le varie tipologie di schermatura nel cavo coassiale: a che cosa servono e perché?

La schermatura è una proprietà che permette ad un cavo (o ad un apparecchio) di difendersi dalle interferenze elettromagnetiche esterne. Ciò vuol dire che ci sono dei segnali che si propagano al punto di interferire nella normale comunicazione di due apparecchi collegati tra loro tramite cavo (questo almeno nel nostro caso).

La qualità dell’immagine trasmessa, i conseguenti sfarfallii e la stabilità del segnale, derivano perciò dalla qualità e alla potenza della schermatura del cavo coassiale. La suscettibilità di schermatura del cavo coassiale viene misurata di solito in due modi, o con le lettere o con l’unità di misura di riferimento, ossia i decibel (dB).

La misura in lettere parte dalla B fino ad arrivare ad A++. Quest’ultimo cavo è sempre meglio, in quanto garantisce una maggior schermatura dalle interferenze esterne.

Quanti dB deve avere un cavo coassiale per permettere un’ottima schermatura?

I cavi coassiali standard sono quelli più comuni, e solitamente hanno un’efficienza di schermatura che si aggira attorno ai 75 dB. Sono i più utilizzati e venduti in commercio grazie alla loro economicità. Tuttavia se si preferisce una stabilità maggiore e una maggiore schermatura, il mio consiglio (specialmente se si abita in zone ad alto inquinamento elettromagnetico) è quello di acquistare dei cavi coassiali con dB superiori.

In commercio ci sono anche i cavi coassiali LSZH (low smoke zero halogen). Questi cavi sono molto particolari, in quanto quando scaldano non producono gas tossici, e inoltre non bruciano. Sono indicati per  tutti coloro che li utilizzino in luoghi di pubblico accesso (comunque sia non fa mai male utilizzarli anche in luoghi privati).

Conclusione finale

Come avrete ben capito scegliere un cavo adatto per la propria TV richiede un’attenta riflessione. La schermatura è importante in molti cavi e non solo in quelli coassiali. Tuttavia quest’ultimi richiedono un’attenzione ancora più particolare a mio parere, in quanto è facile andare in contro a cavi non ottimali.

Sarà quindi importante controllare la qualità di schermatura (che può anche essere doppia nei casi migliori) dei cavi che andrete ad acquistare. Questo vale nei cavi per collegamento di antenne e parabole, ma anche in cavi di collegamento a periferiche che trasmettono segnali Audio e Video, come nei cavi HDMI, VGA, o DisplayPort.

La cavetteria non è tutta uguale, e il mio consiglio finale è quindi quello di controllare adeguatamente le caratteristiche indicate nelle specifiche tecniche dell’articolo. Sarà anche utile controllare eventuali recensioni dei clienti.

Sono studente di Scienze della comunicazione all’Università di Pisa. Collaboro saltuariamente con alcuni quotidiani e riviste locali e online. Nel 2019 ho esordito come poeta e scrittore con il libro “Rum e Cioccolato”. Sono un grande appassionato di computer, informatica, e tecnologia in generale da molti anni. Il mio obiettivo è quello di aiutarvi nella scelta del prodotto più adatto alle vostre esigenze, con l’ausilio di parole semplici ed essenziali.

Back to top
menu
cavipertv.it